Nutrizione

Limone: calorie, proprietà e valori nutrizionali

Limone: calorie, proprietà e valori nutrizionali. Il limone è ricco di vitamine, minerali, fitonutrienti e antiossidanti. E’ particolarmente buone fonti di vitamina C e acido folico.

Il limone è uno degli agrumi acidi più popolari, secondo il dipartimento di orticoltura della Purdue University. La sua origine è sconosciuta, anche se alcuni orticoltori teorizzano che provenga dall’India settentrionale. 

I limoni crescono in tutta l’Europa meridionale, nel Medio Oriente e nell’Asia orientale. Furono portati nel Nuovo Mondo da Cristoforo Colombo nel 1493. Oggi i principali produttori di limoni sono California, Arizona, Italia, Spagna, Grecia, Turchia, Cipro, Libano, Sudafrica e Australia.

Valori nutrizionali limone

“I limoni sono ricchi di vitamina C, acido folico, potassio, flavonoidi e composti chiamati limonine”, ha affermato Alissa Rumsey, dietista registrata con sede a New York City, specialista certificato di forza e condizionamento e portavoce dell’Accademia di Nutrizione e Dietetica

Secondo gli alimenti più sani del mondo, un quarto di tazza di succo di limone contiene il 31 percento dell’apporto giornaliero raccomandato di vitamina C e il 3 percento di acido folico e il 2 percento di potassio, il tutto per circa 13 calorie. 

Un limone intero crudo contiene il 139 percento dell’apporto giornaliero raccomandato di vitamina C e ha 22 calorie.

Studi recenti hanno esaminato il ruolo dei limoni nell’accesso ai carotenoidi, che sono fitonutrienti benefici, da altri alimenti durante il processo digestivo. I carotenoidi possono avere una bassa bioaccessibilità e biodisponibilità, il che significa che anche se mangi un alimento ricco di carotenoidi come le carote, potresti non assorbire molti dei carotenoidi. 

Uno studio del 2018 sull’International Journal of Nutrition and Food Engineering ha scoperto che i carotenoidi nelle carote bollite o schiacciate, se combinati con succo di limone, olio d’oliva e cagliata di siero di latte, erano quasi il 30 percento in più bioaccessibili che senza. 

Ciò suggerisce che i limoni possono essere un alimento esigente efficace, il che significa che, oltre alle loro proprietà nutrizionali, possono ottenere benefici da altri alimenti se combinati con loro.

Benefici alla salute: limone proprietà

Sistema immunitario

“La vitamina C svolge un ruolo determinante sul sistema immunitario e aiuta a neutralizzare i radicali liberi nel nostro corpo”, ha detto Rumsey. 

Secondo il Linus Pauling Institute della Oregon State University, la vitamina C stimola la produzione di globuli bianchi e può proteggere l’integrità delle cellule immunitarie. 

La vitamina C aiuta a proteggere i leucociti, che producono sostanze antivirali.

Salute del cuore

“Si dice che l’acido folico aiuti a prevenire gli ictus e possa contribuire ad aiutare la salute cardiovascolare abbassando i livelli di omocisteina”, ha detto Rumsey. 

Una meta-analisi del 2010 pubblicata sull’European Journal of Internal Medicine ha scoperto che i risultati degli studi clinici che esaminano l’acido folico e gli attacchi di cuore erano inconcludenti, ma il consumo di acido folico può comportare un modesto miglioramento nella riduzione dell’ictus.

Anche la vitamina C è legata a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari, ha affermato Rumsey. Uno studio del 2015 pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition ha esaminato oltre 100.000 persone e ha scoperto che coloro che mangiavano più frutta e verdura avevano un rischio inferiore del 15% di sviluppare malattie cardiache. Quelli con i più alti livelli di vitamina C nel plasma avevano tassi ancora più ridotti di malattie cardiache.

Gli scienziati teorizzano che la vitamina C può avere benefici cardiovascolari perché è un antiossidante che protegge dai pericolosi radicali liberi. 

Può anche ridurre il colesterolo cattivo LDL e mantenere flessibili le arterie, secondo il Medical Center dell’Università del Maryla

“Gli studi hanno anche dimostrato l’effetto della limonina sulla riduzione del colesterolo”, ha detto Rumsey. In uno studio del 2007 pubblicato su Alternative Therapies in Health and Medicine, gli uomini e le donne che avevano il colesterolo alto ricevevano quotidianamente limonina e vitamina E per un mese e i loro livelli di colesterolo erano scesi dal 20 al 30 percento. I ricercatori pensano che la limonina riduca l’apolipoproteina B, che è associata a livelli più alti di colesterolo.

Limone è calcoli renali

Limoni e lime contengono l’acido più citrico di tutti i frutti, il che li rende utili per coloro che soffrono di calcoli renali. Secondo l’Università del Wisconsin Health, l’acido citrico scoraggia la formazione di calcoli e rompe anche le piccole pietre che si stanno formando. Più acido citrico nelle urine, più sei protetto dalla formazione di nuovi calcoli renali. Mezza tazza di succo di limone puro ogni giorno o 32 once di limonata ha la stessa quantità di acido citrico della terapia farmacologica.

I benefici del limone

Il limone e il cancro

Uno studio del 2011 pubblicato sull’Asia Pacific Journal of Cancer Prevention ha scoperto che l’estratto di limone applicato alle cellule del cancro al seno ha indotto la morte cellulare. 

L’estratto di limone è stato applicato in vitro, ma i risultati possono suggerire potenti proprietà antitumorali nei limoni.

“Sono stati condotti numerosi studi per comprendere il ruolo dei folati nella riduzione del cancro”, ha detto Rumsey. 

Un articolo del 2007 sull’American Journal of Clinical Nutrition rileva che le possibili proprietà di riduzione del cancro dei folati sono probabilmente legate al suo ruolo nella produzione di sostanze che silenziano il DNA del cancro. Lo studio sottolinea, tuttavia, che alcune ricerche hanno suggerito che in alcuni casi alti livelli di folati potrebbero effettivamente favorire la crescita delle cellule tumorali. 

Gli autori scrivono: “I folati possono fornire protezione precoce nella carcinogenesi e negli individui con un basso stato di folati, tuttavia possono promuovere la carcinogenesi se somministrati successivamente e potenzialmente a livelli molto elevati”.

Le limonine sono state anche collegate a una riduzione del rischio di cancro, ha affermato Rumsey. Un articolo del Journal of Nutrigenetics and Nutrigenomics del 2012 ha esaminato le limonine nelle cellule del carcinoma mammario e ha scoperto che potrebbero essere di aiuto nella chemioterapia.

Salute in gravidanza

“Il folato è essenziale per le donne in gravidanza al fine di prevenire i difetti del tubo neurale”, ha detto Rumsey. Mentre il folato è presente nelle vitamine prenatali, consumarlo attraverso cibi integrali è un modo eccellente per assicurarsi che il corpo lo assorba.

Limoni brucia grassi, bucce e perdita di peso

Rumsey ha dichiarato: “I limoni sono un ottimo modo a basso contenuto calorico per aromatizzare bevande e cibo”. E infatti, i limoni, l’acqua di limone e le bucce di limone sono diventati popolari con le persone a dieta. 

Uno studio del 2017 di relazioni scientifiche sulle diete a base di succo a breve termine, che avevano tutti il ​​succo di limone come ingrediente principale, ha visto che il microbiota intestinale dei partecipanti associato alla perdita di peso era migliorato, il loro ossido nitrico vasodilatatore era aumentato e l’ossidazione dei loro lipidi era diminuito, con conseguente miglioramento generale del benessere.

Rumsey ha aggiunto che le bucce contengono anche molti nutrienti. “Grattugiare le bucce e aggiungerle a insalate, piatti di pollo o pesce può aggiungere un sapore agrumato. Le bucce possono anche essere miscelate in frullati o zuppe.”

Limone e benefici per il fegato

Una nuova ricerca in BioMed Research International suggerisce che i limoni possono aiutare i fegati danneggiati. 

Lo studio sugli animali del 2017 ha rilevato che i ratti che avevano gravemente danneggiato i fegati dall’assunzione di alcol hanno visto un miglioramento del fegato dopo aver consumato il succo di limone. Il succo di limone ha inibito significativamente gli effetti negativi associati alla malattia del fegato. Sono necessari ulteriori studi per determinare se gli esseri umani vedrebbero effetti protettivi simili.

Proprietà antimicrobiche

I limoni sono noti per le loro proprietà antimicrobiche. Un libro del 2017, “Fitochimici negli agrumi: applicazioni negli alimenti funzionali”, descrive come i solventi prodotti con scorza di limone mostrano attività antimicrobica contro la salmonella, lo stafilococco e altri batteri patogeni. Uno studio del 2017 sul Journal of Functional Foods ha scoperto che il succo di limone dolce fermentato ha mostrato attività antibatterica contro i batteri E. coli.

Le noci contaminate sono una delle principali fonti di esposizione umana alla micotossina aflatossina B1. Le aflatossine sono agenti cancerogeni associati al cancro del fegato in caso di alta esposizione, secondo il National Cancer Institute. Uno studio del 2017 in Food Control ha scoperto che il succo di limone può essere efficace nel prevenire l’esposizione a noci contaminate. I ricercatori hanno arrostito i pistacchi contaminati in 30 ml di acqua, 15 ml di succo di limone e 2,25 g di acido citrico a 120 gradi Celsius per 1 ora e hanno visto che il livello di noci di aflatossina B1 era ridotto significativamente a un livello molto più sicuro senza danneggiare i pistacchi.

Limone e controindicazioni

In generale, i limoni sono un ottimo alimento, ma se consumati in eccesso, possono causare problemi di reflusso gastrico o bruciore di stomaco per coloro che soffrono di queste patologie. Inoltre l’acido citrico, sempre in eccesso, può logorare lo smalto dei denti.

Related posts

Aggiungi indirizzo