Allenamento, Benessere, Nutrizione

La valutazione impedenziometrica

Alla scoperta della valutazione impedenziometrica

Tutte le persone che hanno seguito diete o regimi alimentari ferrei sotto la supervisione di professionisti, avranno sicuramente sentito parlare di impedenziometria. Per i profani, si tratta della misurazione della impedenza corporea, che permette di individuare il livello di massa grassa presente nel nostro organismo.

imc

Il concetto alla base di questa misurazione è più semplice di quanto si possa pensare: partendo dai presupposti che l’acqua è un eccellente conduttore di elettricità mentre il grasso, al contrario, è un isolante, con degli speciali elettrodi collegati alla pelle si fanno passare nel corpo delle minuscole scariche elettriche le quali, studiate con appositi calcolatori, rimandano i risultati relativi alla massa grassa.

Il superamento della plicometria

La valutazione impedenziometrica ha dimostrato, nel corso degli anni, di essere uno strumento molto più preciso e attendibile della plicometria.

Quest’ultima disciplina, infatti, si pone sempre come obiettivo la misurazione della massa grassa corporea, ma lo fa servendosi di uno strumento meno preciso, il plicometro appunto, che è quella sorta di pinza che solitamente dietologi e nutrizionisti utilizzano sui proprio pazienti per “afferrare” il grasso su braccia, fianchi e addome.

Con l’impedenziometria, quindi, questo vecchio arnese sta ormai sparendo progressivamente.

I nuovi strumenti per la misurazione della massa grassa

La stessa valutazione impedenziometrica ha compiuto passi da giganti nell’evoluzione degli strumenti di misurazione.

valutazione impedenziometrica | impedenziometria

Oggi la maggior parte dei professionisti si avvale di una bilancia impedenziometrica, che sostituisce i vecchi elettrodi: la superficie in metallo della bilancia fa salire la scarica elettrica direttamente dalla pianta del piede dei pazienti, restituendo risultati molto precisi.

Va da sé che non basta acquistare una bilancia impedenziometrica per misurarsi da soli la massa corporea: vista la difficoltà di criptare i valori restituiti, per analisi del genere vi consigliamo di rivolgervi a professionisti del settore, come personal trainer o nutrizionisti.

Personalmente come bilancia impedenziomentrica ho trovato valida questa [amazon_link asins=’B0037252RY’ template=’ProductAd’ store=’maxfara-21′ marketplace=’IT’ link_id=’f9285e16-d5d2-11e7-b195-153acfd93ad1′]

 

 

 

Nell’utilizzare una bilancia impedenziometrica ricordate di salirvi su solo con piedi nudi e ben asciutti.

Per una consulenza gratuita contattami.

Related posts

  • Donne e pesi: 5 miti da sfatare

    Donne e allenamento coi pesi funzionano bene ma non basta eseguire esercizi mirati per perdere grasso localizzato. Per raggiungere l'obiettivo è necessario mettere in relazione donne pesi e alimentazione equilibrata. 

  • Camminare: i benefici. Utile al dimagrimento?

    L'ideale sarebbe camminare un ora al giorno, almeno 30 minuti, a un passo superiore ai 4,5km/h. A trarne beneficio da una bella camminata è anche l'apparato osteo-articolare. Sarebbe perfetto poi nella natura camminare scalzi.

Leave a comment

Logged in as . Log out?