Nutrizione

I carboidrati fanno male?

I carboidrati fanno male? Cosa dobbiamo sapere sull’assunzione dei carboidrati nello sport

carboidrati-semplici-schemaI carboidrati, conosciuti anche come glucidi o con il termine più generico di zuccheri, hanno origine dal mondo vegetale, ad eccezione del lattosio che invece rappresenta l’unica fonte di zuccheri proveniente dal mondo animale. I glucidi si dividono principalmente in monosaccaridi, disaccaridi e polisaccaridi. Il gruppo dei monosaccaridi e dei disaccaridi sono conosciuti anche come zuccheri semplici, mentre i polisaccaridi sono gli zuccheri cosiddetti complessi. Monosaccaridi e polisaccaridi vengono a loro volta suddivisi in zuccheri disponibili, utilizzabili direttamente dalle cellule per avviare quel processo chiamato metabolismo energetico, e zuccheri non disponibili (come la fibra alimentare), non assorbibili e non digeribili, ma semplicemente fermentati grazie alla flora batterica intestinale e trasformati così in acidi grassi.

Il fondamentale ruolo dei carboidrati nella dieta degli sportivi

Per quanto riguarda i glucidi semplici, essi potranno essere assorbiti e quindi metabolizzati da ogni cellula del nostro corpo, producendo così l’energia necessaria al nostro organismo. L’utilizzo metabolico a livello energetico dei glucidi semplici è di tipo immediato, mentre i glucidi complessi, per venire assorbiti e utilizzati dovranno essere precedentemente idrolizzati per essere poi ridotti in zuccheri semplici. La loro fondamentale funzione consiste nella produzione di energia, è quindi chiara la loro indispensabile importanza per lo svolgimento dell’attività fisica, di qualsiasi genere essa sia. Il glucosio contenuto delle cellule proviene da tre fonti differenti: dalla dieta, dal processo di glicogenolisi, ossia la scissione di quelle molecole di glicogeno accumulate in fegato e muscoli scheletrici, e dal processo di gluconeogenesi epatica, essenziale per garantire un apporto adeguato di glucosio a tutti quegli organi “insulinoindipendenti”, come cervello e muscoli.

quali alimenti sono ricchi di carboidrati

Ma quanti carboidrati vanno assunti nella dieta dello sportivo?

In una dieta ben bilanciata la quantità di glucidi rappresenta il 55-65% della totale quota energetica giornaliera, di questi il 20% dovrà essere rappresentato dagli zuccheri semplici (monosaccaridi e disaccaridi) e l’80% dagli zuccheri complessi (polisaccaridi). Il glucosio è inoltre una fonte di energia determinante per il corretto funzionamento di globuli rossi come di tutte quelle cellule nervose che necessitano di questa importantissima molecola. La dieta dell’atleta dovrà quindi presentare il giusto apporto glucidico, calcolato in relazione alle diverse esigenze individuali come al carico di attività sportiva esercitato. Sarà dunque buona norma diffidare da tutte quelle diete a base di proteine e povere in carboidrati, che promettono illusori risultati, talvolta potenzialmente nocive.

Ti invito a contattarmi per una consulenza gratuita su alimentazione e allenamento

Related posts

Leave a comment

Logged in as . Log out?

Aggiungi indirizzo