Benessere, Osteopatia

Trigger point, cosa sono e come si sconfiggono

Cosa sono i trigger point?

Trigger Point, cosa sono e come si sconfiggonoTrigger point, cosa sono e come si sconfiggono. La parola inglese trigger significato innesco e point, cioè punto, unite insieme nella locuzione trigger point stanno a indicare un punto critico, un nodo che si forma nella massa muscolare.

Si tratta di una mini contrattura, di una rigidità di superficie limitata, ma che provoca dolori che si irradiano non solo all’intero muscolo, ma anche verso altre parti anatomiche.

 

Per capire bene i trigger point cosa sono e come si sconfiggono è bene sapere che essi sono dovuti all’accumulo di sostanze chimiche prodotte dal metabolismo e che non vengono smaltite dall’organismo. Queste infiammano una piccola area dando origine a un’edema che eccita le terminazioni nervose, che inviano segnali di dolore al sistema nervoso.

Cosa può attivare i trigger point?

I punti trigger, che tutti noi possiamo avere, si attivano molto più facilmente in determinati soggetti, che si potrebbero definire “predisposti”. Vengono infatti colpiti più facilmente coloro che hanno una grossa massa muscolare o che hanno subito un trauma o un infortunio.

Inoltre l’esecuzione di uno streching errato, oppure la sua mancanza per riscaldare i muscoli prima di un’attività fisica, può provocare la tensione permanente di una piccola area delle fibre muscolari. Anche in fibre muscolari sottoposte a stress, è facile che si instauri un trigger point.

Come stimolare i trigger point e sconfiggerli

Non esiste una trigger medicina per guarire da questo disturbo, ciò che è necessario fare è individuarli e quindi procedere a stimolarli affinché si possa giungere a eliminare la contrattura.

Osteopatia e Trigger PointGli osteopati e molti altri terapeuti manuali trattano spesso l’uso della terapia con trigger point (noto anche come terapia del punto di trigger miofasciale) e il massaggio combinato.

Applicano una pressione a diversi livelli a queste zone muscolari delicate per alleviare il dolore e altri sintomi localmente o nelle aree indicate.

Trattando in questo modo, i muscoli vengono rieducati ad abitudini prive di dolore, rigidità e gonfiore risultanti dal dolore neuromuscolare.

L’intervallo di movimento viene ripristinato e la circolazione, la coordinazione e la flessibilità sono migliorate. È particolarmente importante ricordare che la diagnosi e il trattamento dei punti trigger possono essere la risposta in casi prolungati in cui i pazienti non ottengono sollievo dal trattamento tradizionale, sia da terapeuti manuali che da medici.

Trigger Point - Osteopatia

Per una consulenza gratuita contattami.

Commenti

commenti

Post Correlati

  • L'aria condizionata fa bene?

    Quindi se riusciamo a gestire la sensazione di caldo o di freddo per un una settimana o due, il nostro corpo riuscirà ad adattarsi a temperature che all'inizio ci sembravano poco piacevoli.

  • Osteopatia in gravidanza

    L’osteopatia in gravidanza non presenta controindicazioni se praticata in modo corretto ed equilibrato.

Lascia un commento