Allenamento

La mezza maratona come approcciare?

La mezza maratona come approcciare? Se stai pensando di correre una mezza maratona, ci sono alcune cose che devi tenere a mente prima di affrontare la tua prima gara. 

Ovviamente è necessario sapere come approcciarsi alla mezza maratona ed essere in grado di percorrere tutta la distanza di 21 km prevista da questa competizione.
E’ indispensabile quindi essere certi di aver fatto tutti gli allenamenti che ti consentiranno di correre la half marathon.
Dovresti pianificare la tua corsa dopo un allenamento mezza maratona di circa 10-12 settimane, grazie al quale potrai prepararti e abituarti a correre distanze più lunghe. 
Fino ad allora dovresti anche cercare di fare alcune gare più brevi, come un 10 km, in quanto ciò contribuirà a sviluppare la tua velocità per le gare più lunghe.

Allenamento mezza maratona: importante mantenere sempre una corsa più veloce 

L’esperienza personale di professionisti dimostra quanto sia importante puntare sempre ad un ritmo più veloce durante l’allenamento mezza maratona. 
Quando si percorrono distanze più brevi come le gare da 8 o da 1,5 km, l’allenamento su pista ad un ritmo più sostenuto e le ripetizioni più brevi avranno sempre un ruolo significativo. 
Tuttavia, una volta che si inizia a risalire le distanze fino alla maratona, è opportuno mettere da parte le sessioni a ritmo veloce. 
La maratona riguarda la resistenza e l’allenamento per una gara che supera i 42 km e sarà completamente diversa dalla preparazione per una da 5 km. 

 

 

 

 

 

 

 

Come approcciarsi alla mezza maratona

Ci sono due modi principali per affrontare la formazione della mezza maratona.
Puoi essere un corridore da 10 km (speed racer) e lanciarti in percorsi più lunghi per abituarti ad una maggiore  distanza, oppure puoi essere un maratoneta (endurance machine) che fa della forza e della resistenza la sua arma e poi lavorare sulla velocità e sul ritmo. 
A seconda dell’esperienza maturata dovresti avere una chiara idea di che tipo di corridore sei.
Qualunque sia il tuo approccio alla gara, dovresti cercare di percorrere almeno tutta la distanza della mezza maratona e spingerti oltre anche fino a circa 32 km per acquisire maggiore resistenza. 
Questo ti darà la certezza che potrai affrontare la distanza della gara e ti darà la forza necessaria per fare una performance di qualità.
Ovviamente non è necessario già dalla prima settimana di allenamento mezza maratona correre la di stanza di 32 km. 
La mezza maratona è una gara che va costruita.
Dopo circa 6-7 settimane di allenamento costante puoi raggiungere la massima distanza. 
Ciò dipende anche da altri fattori come l’esperienza di corsa maturata prima di iniziare il piano di allenamento della mezza maratona.

Come prepararsi alla mezza maratona

Raggiungi il tuo giusto ritmo giusto di mezza maratona

Durante la gara è importante pensare al ritmo. 
Se cominci troppo veloce, la mezza maratona non perdona e scoprirai che c’è tanta, tanta strada prima del traguardo! 
Il tuo allenamento dovrebbe darti un’indicazione su quale ritmo puoi tenere per tutti e 21 i km. 
Un buon consiglio è dividere la distanza in 2 segmenti, uno da 15 km e uno da 5 km.
In pratica stabilire un passo più confortevole possibile per i primi 15 km e poi accelerare negli ultimi 5 km e mantenere quel ritmo fino alla fine. 
I primi 15 km possono essere ulteriormente suddivisi in 2 segmenti da 8 km e stabilire per ogni segmento un ritmo progressivo.

Mezza maratona e idratazione

L’idratazione è molto importante nella distanza della maratona, ma certamente anche nelle mezze maratone.
Durante la maggior parte delle gare di mezza maratona sono resi disponibili dei rifornimenti lungo il percorso.
Sapere dove sono situati i punti di rifornimento durante la gara permette di allenarsi tenendo conto di queste distanze. 
Ci sono delle manifestazioni che vale la pena considerare come la maratona di roma, la mezza maratona a marzo, la mezza maratona roma ostia e la mezza maratona marzo 2019.

Buona fortuna per la tua mezza maratona, preparati bene, affidati al tuo allenamento e corri alla grande!

 

Related posts

  • OCR - Allenamento funzionale

    Nel complesso, l'allenamento e le corse OCR si trasferiranno nella vita di tutti i giorni facendo cose come sollevare scatole pesanti o sacchetti della spesa, stare in piedi per un po’ e giocare con i bambini.

  • TRX System e Suspension Training

    Fabio Comana, uno scienziato ricercatore presso l'organizzazione no-profit dell'American Council on Exercise, afferma che l'allenamento in sospensione è adatto per atleti ben allenati e frequentatori di palestre che fanno un allenamento regolare per il nucleo, tuttavia è potenzialmente pericoloso per coloro che non hanno costruito il loro nucleo.

Aggiungi indirizzo