Benessere

Anatomia del corpo umano, sapete quanti muscoli e ossa abbiamo? A cosa servono tendini e legamenti

Anatomia del corpo umano, sapete quanti muscoli e ossa abbiamo? A cosa servono tendini e legamenti. Per conoscere se stessi è utile sapere quanto più possibile dell’anatomia del corpo umano.

Muscoli, tendini, legamenti, apparato scheletrico, ossa, sono ciò che determinano la nostra funzione motoria. 

Il sistema muscolo scheletrico umano (apparato muscolare e apparato scheletrico) è un sistema di organi che conferisce all’uomo la possibilità di muoversi usando i sistemi muscolare e scheletrico. 

Il sistema muscolo-scheletrico fornisce forma, sostegno, stabilità e movimento al corpo.

È costituito da un apparato scheletrico, muscoli, cartilagine, tendini, legamenti, articolazioni e altri tessuti connettivi che sostengono e legano insieme i tessuti e gli organi. 

Le funzioni primarie del sistema muscolo scheletrico comprendono un supporto per il corpo umano, il movimento e la protezione degli organi vitali. 

La porzione scheletrica del sistema funge da principale sistema di stoccaggio di calcio e fosforo e contiene componenti critici del sistema ematopoietico.

Questo sistema determina come le ossa siano collegate ad altre ossa e fasci muscolari attraverso il tessuto connettivo come tendini e legamenti. 

Le ossa forniscono stabilità 

Scheletro umanoI muscoli mantengono le ossa in posizione e svolgono anche un ruolo nel movimento delle stesse. 

Per consentire il movimento, le diverse ossa sono collegate da giunture. 

La cartilagine impedisce alle estremità dell’osso di sfregarsi direttamente l’una sull’altra. 

I muscoli si contraggono per spostare l’osso attaccato all’articolazione.

Esistono tuttavia malattie e disturbi che possono influire negativamente sulla funzione e sull’efficacia generale del sistema. 

Queste malattie possono essere difficili da diagnosticare a causa della stretta relazione del sistema muscolo-scheletrico con altri sistemi interni. 

Il sistema muscolo-scheletrico si riferisce al sistema che ha i suoi muscoli collegati ad un apparato scheletrico interno ed è necessario perché gli esseri umani si spostino da una posizione ad un’altra.

Alcune di queste più note sono tendinite,  tenosinovite, tendinite piede, tendiniti braccio, lesioni al crociato. 

Problemi complessi e lesioni che coinvolgono il sistema muscolo-scheletrico sono di solito gestiti da un fisiatra (specialista in medicina fisica e riabilitazione) o da un chirurgo ortopedico.

Lo scheletro umano

Il sistema scheletrico serve molte funzioni importanti: 

  • conferisce la forma al corpo, 
  • funge da supporto e protezione, 
  • consente i movimenti corporei, 
  • produce sangue per il corpo 
  • immagazzina minerali. 

Il numero di ossa nel sistema scheletrico umano è un argomento controverso. 

Gli umani sono nati con oltre 300 ossa; tuttavia, molte ossa si fondono insieme tra nascita e maturità. 

Di conseguenza, le ossa del corpo umano sono 206. 

Personal Trainer Roma

Il numero di ossa varia in base al metodo utilizzato per derivare il conteggio. 

Mentre alcuni considerano certe strutture come un singolo osso con più parti, altri potrebbero vederlo come una singola parte con più ossa. 

Ci sono cinque classificazioni generali delle ossa. 

Ossa lunghe, ossa corte, ossa piatte, ossa irregolari e ossa sesamoidi. 

Lo scheletro umano è composto da ossa fuse e singole supportate da legamenti, tendini, muscoli e cartilagine. È una struttura complessa con due divisioni distinte; lo scheletro assiale, che include la colonna vertebrale e lo scheletro appendicolare. [7]

Il sistema scheletrico funge da struttura per i tessuti e gli organi a cui attaccarsi. 

Questo sistema agisce come una struttura protettiva per gli organi vitali. 

Esempi importanti di questo sono il cervello protetto dal cranio e dai polmoni protetti dalla gabbia toracica. 

Anatomia del corpo umano

Apparato muscolare

Il corpo contiene tre tipi di tessuto muscolare: (a) muscolo scheletrico, (b) muscolo liscio e (c) muscolo cardiaco.

I muscoli lisci sono usati per controllare il flusso di sostanze all’interno degli organi cavi, e non sono controllati coscientemente. 

I muscoli scheletrici e cardiaci presentano striature visibili al microscopio a causa dei componenti all’interno delle loro cellule. 

Solo i muscoli scheletrici e lisci a far parte del sistema muscolo-scheletrico e solo i muscoli scheletrici a far muovere il corpo. 
I muscoli cardiaci si trovano nel cuore e sono usati solo per far circolare il sangue.

Come i muscoli lisci, questi muscoli non sono sotto il controllo cosciente. 

I muscoli scheletrici sono attaccati alle ossa e disposti in gruppi opposti attorno alle articolazioni. I muscoli sono innervati, per comunicare energia nervosa  dai nervi, che conducono correnti elettriche dal sistema nervoso centrale e fanno contrarre i muscoli.

La contrazione muscolare

Nei mammiferi, quando un muscolo si contrae, si verificano una serie di reazioni. 

La contrazione muscolare viene stimolata dal motoneurone che invia un messaggio ai muscoli dal sistema nervoso somatico. 

La depolarizzazione del motoneurone provoca il rilascio di neurotrasmettitori dal terminale nervoso. 

Lo spazio tra il terminale nervoso e la cellula muscolare è chiamato giunzione neuromuscolare. Questi neurotrasmettitori si diffondono attraverso la sinapsi e si legano a specifici siti recettori sulla membrana cellulare della fibra muscolare. 

Quando vengono stimolati abbastanza recettori, viene generato un potenziale di azione e la permeabilità del sarcolemma viene alterata. 

Questo processo è noto come iniziazione.

I tendini

Un tendine è una fascia dura e flessibile di tessuto connettivo fibroso che collega i muscoli alle ossa. 

Il tessuto connettivo extracellulare tra le fibre muscolari si lega ai tendini alle estremità distali e prossimali e il tendine si lega al periostio delle singole ossa all’origine e all’inserimento del muscolo. 

Quando i muscoli si contraggono, i tendini trasmettono forza alle ossa relativamente rigide, causando movimento. 

I tendini possono allungarsi notevolmente, consentendo loro di funzionare come molle durante la locomozione, risparmiando così energia.

I legamenti

Fasci muscolariI legamenti sono fasci muscolari di tessuto elastico denso, bianco, fibroso. 

Un legamento connette le estremità delle ossa insieme per formare un giunto. 

La maggior parte dei legamenti limita la dislocazione o impedisce determinati movimenti che possono causare rotture. 

Poiché sono solo elastici, si allungano sempre più quando sono sotto pressione. 

Quando ciò si verifica, il legamento può essere soggetto a rotture.

I legamenti possono anche limitare alcune azioni: movimenti come l’iperestensione e l’iper-flessione sono limitati dai legamenti. 

Inoltre i legamenti impediscono determinati movimenti direzionali.

 

Leggi anche: Miliardi di euro in spese farmaceutiche. L’osteopatia ti farebbe risparmiare 

Personal Trainer Roma

 

Related posts

Aggiungi indirizzo